Villa Passariello

Ristrutturazione di una villa di 250 metri quadri interni, 300 metri quadri di terrazze e 600 metri quadri di giardino.

Posato sulla parte alta di Monte di Procida chiamata “Montegrillo”, il lotto è senza dubbio uno dei più panoramici della zona flegrea. Con una vista mozzafiato a 360° è possibile ammirare un panorama che si estende dal promontorio del Circeo fino al Vesuvio passando per le Isole Pontine, poi Procida, Ischia e Capri.

Il corpo di fabbrica è cambiato poco rispetto alla preesistenza in quanto i volumi organici e l’esposizione ottimale hanno consentito di conservare il telaio originario. Tuttavia l’aspetto finale della villa ora è totalmente nuovo. Ispirato alle architetture contemporanee portoghesi ma anche alla architettura rurale dei campi flegrei (che molto ha in comune con quella portoghese o comunque con quella dei paesi che affacciano sul mediterraneo). I coronamenti e i rivestimenti di zoccolatura sono in travertino e seguono il filo della facciata. In travertino sono anche tutte le pavimentazioni esterne, posate a correre lungo le caratteristiche venature verdastre, quasi come se fossero doghe di legno, proprio per la caratteristica texture del travertino che ricorda molto quella di alcune tipologie di legno. Ogni ambiente ha il affaccia su un terrazzo panoramico e da ogni posto letto è possibile osservare una diversa Isola sul golfo.

Il giardino circonda l’intera villa e la piscina a sfioro che a sua volta traguarda un inquadramento di vetro nel parapetto perimetrale per approfittare della vista sulle isole di Ischia e Procida.

Le finiture e i dettagli sono curate in maniera prepotente e minimalista. Tutti gli impianti e i vani tecnici sono celati da aperture a filo facciata rivestite di intonaco in tinta per scomparire e lasciare il posto alla sola poetica dei “bianchi volumi sotto la luce”.

 

Date

21 marzo 2018

Category

Architettura

Tags
Architecture, Architettura, Falegnameria, Interior design, Monte di Procida, pooldesign