Hosteria Bugiarda – contemporary kitchen

Hosteria Bugiarda è il frutto di un sogno diventato realtà. Un sogno di tre ragazzi (Luca, Luigi e Rossella) che con caparbietà e voglia di fare sono riusciti a materializzare.
Noi dello studio di architettura, manuarino abbiamo avuto l’opportunità di tradurre le esigenze e i sogni dei tre “bugiardi” in un ristorante contemporaneo e ricercato che riflette perfettamente il carattere della cucina dello Chef Luigi Costigliola e l’attenzione all’ospitalità di Luca e Rossella.
Posizionato a Bacoli in provincia di Napoli, precisamente al Fusaro, a due passi dalle terme romane di Baia, nella parte bassa di un edificio dalle origini secolari, il locale si trovava in forte degrado, sottoposto rispetto al livello strada, in parte seminterrato, ma con delle splendide volte a botte che in alcuni punti mostravano i conci di tufo a vista.
Si è deciso dunque di non cercare di rendere gli ambienti più luminosi con l’utilizzo fin troppo ovvio di colori chiari ma, al contrario, di enfatizzare l’effetto “grotta” e di concettualizzarlo profondamente portando la pietra di tufo di nuovo a vista e poi dipingendo tutto, ma proprio tutto, color verde petrolio. Una scelta difficile che è costata non poco coraggio, ma alla fine il risultato ci è sembrato semplicemente perfetto.
L’atmosfera è molto intima e la giusta illuminazione (diffusa sulla pietra e puntuale sui tavoli) rafforza la raffinatezza dell’esperienza culinaria. Gli arredi fissi sono in multistrato di betulla, un legno biondo che contrasta molto bene con le pareti verdi. I dettagli di ferro sono verniciati di nero e le panche rivestite in travertino spazzolato. La bottigliera in ferro e rete elettrosaldata e la tenda all’ingresso sono i due unici dettagli giallo senape. Infine la cuscineria e le sedie sono di diversi toni di rosa.
Tutte le scelte fatte dallo studio di architettura manuarino e dall’architetto Salvatore Vicidomini sono volte a enfatizzare la qualità della permanenza all’hosteria. La ricerca di un’atmosfera accogliente ma al tempo stesso molto stilosa attraverso l’utilizzo di materiali semplici, crudi, ma anche molto raffinati, si riflette nella ricerca dei piatti dello chef, nell’offerta del vino e nell’accuratezza del servizio.
All’ingresso ci si imbatte in un un banco bar e accoglienza in betulla che prepara alla successiva vista della cucina completamente aperta verso il disimpegno che precede la sala principale. La zona più esterna e luminosa presenta un tavolo tondo (l’unico di questa forma) dove all’occorrenza si può colloquiare con riservatezza grazie alla tenda di velluto. La sala principale su due livelli frammentati dalla ringhiera in metallo nero è coperta da una volta unica di tufo a vista dipinto anch’esso di verde. Nella sala successiva la bottigliera è l’elemento prevalente e mantiene la giusta separazione tra la cucina e l’esclusivo tavolo a sei posti. Subito dietro una parete cela l’accesso ai bagni dove un monolite di cemento diventa lavabo e accompagna ai servizi laterali che all’interno sono a sorpresa totalmente bianchi. La cucina, completamente a vista, è la protagonista dell’ingresso alla sala, al suo interno acciaio e bianco la fanno da padroni.
L’esterno, ovvero il punto di accesso all’hosteria, è sostanzialmente una corte. La vista del cielo viene accompagnata da una cortina di legno di larice biondo e piante di sterlizia che donano allo spazio una forte connotazione naturalistica. La scala e il cancello di accesso sono completamente realizzati in tubolari in ferro zincato molto sottili accostati e presentano un aspetto molto etereo nonostante la solidità del materiale. Una panca in travertino uguale a quella interna invita alla seduta e al relax anche all’esterno per approfittare dei momenti di clima sereno.
In definitiva, come è giusto che sia per questo tipo di attività, l’arredamento e lo spazio architettonico in questo piccolo gioiello di ristorazione flegrea, sono solo lo sfondo e la cornice di un’eccellente Cucina e un impeccabile Servizio.

Date

9 luglio 2019

Category

Architettura

Tags
Architecture, bacoli, colors, Commercial, Interior design, made in italy, product design, restaurant, Steel, Wood